Cooperazione extra Europea

Attraverso la cooperazione con i paesi non facenti parte dell’UE, ci poniamo l’obiettivo di allargare la nostra esperienza nel campo dell’insegnamento interculturale e della diversità. Andando fuori dai confini dell’Unione Europea abbiamo la possibilità di conoscere nuove culture che divergono dalla nostra sotto differenti punti di vista e la cui evoluzione è avvenuta all’interno di circostanze totalmente lontane rispetto a quelle dell’area Europea.

Le attività di cooperazione con i paesi non UE possono essere divise in base ai paesi di provenienza:

  •  EECA (Paesi dell’Europa dell’Est e dell’area Caucasica): Armenia, Azerbagian, Bielorussia, Georgia, Moldavia, Russia, Ucraina; Con ognuno di questi paesi STRIM ha stabilito contatti con le organizzazioni che continuano a lavorare, soprattutto nell’ambito di  progetti SVE.
  •  SEE (paesi del sud est Europa): Albania, Bosnia e Herzegovina, Croazia, Repubblica della Macedonia, Montenegro, Serbia; Abbiamo completato una serie di progetti di volontariato, ed i nostri soci hanno partecipato a numerosi corsi di formazione in questi paesi.
  •  EURO-MED (paesi confinanti con il Mar Mediterraneo): Algeria, Egitto, Israele, Giordania, Libano, Marocco, Palestina, Siria , Tunisia and Turchia; Anche in questo caso, la nostra cooperazione si è basata principalmente sul volontariato e la formazione.
  •  Paesi dell’America Latina: Argentina, Brasile, Cile, Ecuador, Paraguay, Peru e Uruguay. Fino ad ora, abbiamo completato due progetti con questi paesi: 3 volontari sono stati ospitati dalla nostra organizzazione e abbiamo organizzato un progetto di scambio tra Europa e America Latina.

* Con la maggior parte di questi paesi abbiamo stabilito una cooperazione all’interno del campo del lavoro giovanile.

Diversi membri di STRIM hanno preso parte al ToT – Tutoraggio per Tutori organizzato da SALTO e volto alla formazione di giovani per la cooperazione con paesi Partner.